bio 1

Bio

 

Il direttore d’orchestra Stefano Nigro comincia la sua formazione musicale all’etĂ  di sette anni. Dopo essersi diplomato in pianoforte nel 2013 con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Como, intraprende lo studio della direzione d’orchestra con Damian Iorio, completando la sua formazione alla “ZĂĽrcher Hochschule der KĂĽnste” di Zurigo sotto la guida di Christof Brunner nel 2016-2017.

Nel settembre 2014 vince il premio di migliore allievo di “Florence Conducting Masterclass” debuttando in concerto a 23 anni con l’“Orchestra da Camera Fiorentina”. Nel 2015 si esibisce nuovamente con la stessa orchestra accompagnando il trombettista di fama mondiale Gabriele Cassone, e nello stesso anno debutta nella stagione di “Toscana Classica”. Nel maggio 2017 Stefano è uno dei 20 finalisti del rinomato “55th International Besançon Competition for Young Conductors” selezionati tra 450 giovani direttori provenienti da tutto il mondo.

Nel 2014 lavora come assistente di Damian Iorio presso l’Auditorium RSI di Lugano durante una produzione dell’“Orchestra della Svizzera Italiana”, e di Giuseppe Lanzetta a Firenze in una produzione dell’“Orchestra da Camera Fiorentina” con Andreas Blau, primo flauto dei Berliner Philharmoniker. Nel novembre 2015 partecipa ad una produzione del Werther di Massenet come assistente di Christopher Franklin al Teatro “Giuseppe Verdi” di Trieste. Nel marzo 2016 lavora nuovamente come assistente di Damian Iorio presso lo “State Opera and Ballet Theatre” di Krasnojarsk per la messa in scena di “Madama Butterfly”.

Nel novembre 2018 e nel febbraio 2019 dirige l’i”Orchestra Settembre Classico” nei concerti “Chopin in concerto” e “Vienna al Sociale” presso la Sala Bianca del “Teatro Sociale” di Como. Nell’ambito del concerto “Chopin in concerto” Stefano presenta per la prima volta al pubblico la sua trascrizione originale per orchestra d’archi del Concerto n.1 per pianoforte e orchestra di Chopin. 

Nel settembre 2019 dirige un Galà lirico al Teatro “Antonio Belloni” di Barlassina proponendo arie e ouverture celebri del repertorio operistico da lui trascritte per sinfonietta. 

Nel novembre 2019 dirige nuovamente l’“Orchestra Settembre Classico” presso la Sala Bianca del “Teatro Sociale” di Como proponendo il concerto “Alla corte di Haydn” con un programma interamente dedicato al compositore austriaco. Nel dicembre 2019 dirige un GalĂ  lirico per l’Associazione Lirica “Giuditta Pasta” di Saronno nel quale presenta arie dal repertorio belcantistico e francese, da lui trascritte per orchestra d’archi.

Nel marzo 2020 Stefano continua la sua collaborazione con l’“Orchestra Settembre Classico” con la quale presenta il programma “Mozart a Salisburgo”. 

Nel giugno 2020 dirigerĂ  presso il Museo del Novecento di Milano un concerto dedicato a compositori italiani contemporanei e del secolo scorso, promosso dall’Associazione NoMus in collaborazione con la SocietĂ  del Quartetto di Milano e la SIMC (SocietĂ  Italiana di Musica Contemporanea). 

Nel corso degli anni Stefano ha partecipato a numerose Masterclass sotto la guida di direttori di rilievo internazionale: Giuseppe Lanzetta (“Florence Conducting Masterclass”, Firenze 2014), Colin Metters (“International Masterclass for Orchestral Conductors”, Vilnius 2015 e, sempre nel 2015, “Colin Metters International Masterclass” presso la “Yehudi Menuhin School” di Londra), Sian Edwards (“Advanced Conducting Course”, St Andrews 2016), Johannes Schlaefli (“Allegra International Summer Conducting Course”, Ruse 2016) e Matteo Beltrami (“Accademia di perfezionamento nel repertorio lirico”, Novara 2018-2019).

Stefano ha diretto in concerto “Johannes Palashko Chamber Orchestra of Palma de Mallorca”, “Orchestra da Camera Fiorentina”, “Orchestra di Toscana Classica”, “Lithuanian State Symphony Orchestra”, “Ruse Philarmonic Orchestra”, “Sofia Academy Symphony Orchestra”, “Arte Solidale Festival Orchestra” e “Orchestra Settembre Classico”.